CAULONIA Lotta alla prostituzione, pugno di ferro del sindaco

CAULONIA Lotta alla prostituzione, pugno di ferro del sindaco

1996
0
CONDIVIDI
Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

di Redazione

CAULONIA – Tolleranza zero contro la prostituzione. Così il sindaco di Caulonia Caterina Belcastro ha emanato un’ordinanza che a partire da oggi sanziona pesantemente le prestazioni sessuali a pagamento sulla pubblica via. «Il fenomeno della prostituzione su alcune strade comunali – ha affermato il primo cittadino – in particolare a Caulonia Marina, nonostante le azioni di contrasto poste in essere dalla polizia municipale e dalle forze dell’ordine si è accresciuto in questi ultimi mesi, come si evince della innumerevoli segnalazioni che continuano a pervenire a questa amministrazione da parte di cittadini e con gravi conseguenze sulla percezione della sicurezza urbana. E’ stata ravvisata quindi – ha proseguito – la necessità e urgenza di intervenire per impedire che il fenomeno possa ulteriormente intensificarsi».

«I comportamenti posti in essere da chi esercita la prostituzione – si legge nell’ordinanza sindacale – generano condizioni igienico-sanitarie pericolose per la salute pubblica e determinano un incremento della commissione di tutta una serie di reati quali atti osceni in luogo pubblico, l’invasione di terreni privati ed atti contrari alla pubblica decenza».

Il sindaco dunque vieta da oggi a chiunque di porre in essere comportamenti diretti in modo non equivoco ad offrire prestazioni sessuali a pagamento, consistenti nell’assunzione di atteggiamenti di richiamo, di invito e di saluto allusivo. «La violazione si concretizza con lo stazionamento e l’appostamento della persona e l’adescamento di clienti e l’intrattenersi con essi con la qualsiasi atteggiamento che posa ingenerare la convinzione che la stessa stia esercitando la prostituzione». Per i trasgressori sanzioni fino a 500 euro.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO