Home Costume e Società CARERI Conclusa la programmazione della pro loco

CARERI Conclusa la programmazione della pro loco

107
0

R. & P.

Nell’ambito delle festività Natalizie, anche la Pro Loco Kappa di Careri, ha promosso una serie di eventi nel piccolo abitato di Natile Vecchio, una vera e propria “bomboniera”, uno tra i borghi meglio conservati e purtroppo poco conosciuti situato  ai margini della fiumara del Bonamico e ai piedi dell’Aspromonte Orientale. Borgo sovrastato dall’imponente monolite di Pietra Cappa, vera e propria attrattiva per i molti turisti ed escursionisti che vi arrivano attirati dalla bellezza del posto e dalla Storia che qui ha lasciato segni importanti ancora da indagare e da valorizzare ulteriormente. La Pro Loco di cui la scrivente è Presidente, nonché vicepresidente per la provincia di Reggio Calabria dell’Unione Nazionale delle Pro Loco Italiane, in questi ultimi tempi si è fatta carico di diverse manifestazioni ed attività volte alla promozione del territorio in cui opera, con eventi di cooperazione e socializzazione, sensibilizzando il piccolo bacino di appartenenza che ha ben risposto in tutti gli ambiti fin qui realizzati. Venerdì 4 Gennaio, in collaborazione con l’A.T.L di Locri, una Associazione che si occupa di Talassemia nel comprensorio locrideo nella persona di Giuseppina Sergi, dei bambini della Scuola Elementare di Natile Vecchio, che hanno dato vita ad un Presepe Vivente, al Dottor Tito Squillaci, Medico Pediatra di Bova Marina, che fa parte dei Medici Senza Frontiere e con la presenza della Presidente provinciale dell’UNPLI Giuseppina ieraci, nella splendida cornice del vecchio quartiere delle Pirarelle di Natile Vecchio si è tenuto il convegno “Un anno in Uganda”,  per la sensibilizzazione e l’aiuto ai nostri fratelli di colore nella missione centroafricana in cui Tito e la moglie Nunziella, prestano la loro opera umanitaria in qualità di medici volontari per diversi mesi ogni anno. Serata completata nei “catoj” del piccolo borgo imbiancato sotto una improvvisa e abbondante coltre di neve , e allietata dal cantautore e poeta dialettale Giovanni Favasuli, che tra le zeppole e le nacatole preparate dalle donne della Pro Loco, ha intrattenuto gli astanti tra una canzone e una poesia, corroborato da un generoso bicchiere di vino offerto a tutti i convenuti. Una manifestazione riuscita, come tutte le altre già effettuate e le molte già in itinere, alcune delle quali in collaborazione dell’Ente Parco d’Aspromonte, per il recupero dei laboratori artigianali del legno, dei tessuti e dei muri a secco che inizieranno a breve, compreso il progetto “Le Vie dell’Acqua”,  già finanziato in collaborazione con il Parco ed il Comune di Careri. Una piccola Pro Loco, quella che mi onoro di rappresentare in qualità di Presidente, ma grande nell’impegno che tutti i soci e partecipanti profondono a vario titolo negli  eventi che periodicamente ci impegniamo a portare avanti, con il solo scopo di valorizzare i territorio che ci ospita e per cercare di creare anche opportunità lavorative affinché  gli abitanti, specialmente i giovani disoccupati del comprensorio possano avere una occasione per poter rimanere nel posto dove sono nati.

Anna Maria Sergi
Presidente Pro Loco “Kappa di Careri”
Vice Presidente del Comitato Provinciale dell  U.N.P.L.I ( Unione Nazionale Pro Loco Italiane )

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui