Appello alla Regina. Il Sacerdone Don Antonio Magnoli invia la lettera a...

Appello alla Regina. Il Sacerdone Don Antonio Magnoli invia la lettera a sua maestà Elisabetta II per il piccolo Charlie

187
0
CONDIVIDI

 

A SUA MAESTA’ LA REGINA ELISABETTA II

Maestà sono un Sacerdote Cattolico della Chiesa di Roma, Le scrivo per la vicenda che sicuramente Lei avrà sentito parlare del piccolo Charlie che sta lottando tra la vita e la morte.
La suprema Corte ha deciso di staccare le macchine che tengono in vita il piccolo bambino, in quanto soffre di una grave patologia. Ha tolto anche ai propri genitori la Patria Potestà nel decidere se curarlo altrove o meno.
Forse sa benissimo che altri Stati tra cui anche L’Italia si sono offerti di prendere in carico questo bambino e provare con altre cure, ma questa sentenza della Corte non lo permette.
Mi rivolgo a Lei Maestà come Governante Supremo, intervenga su questo caso umano, permetta al povero bambino di ricevere le cure necessarie. La Sua sensibilità come Madre e come Donna di sicurò La toccherà in prima persona.
Maestà non c’è legge che possa vietare il diritto alla vita. Permetta con il Suo intervento che questo bambino possa avere una possibilità.
Sua Maestà, nel Salutarla spero e mi auguro al più presto in un Suo intervento immediato.

Italia, 07/07/17 Sacerdote Cattolico, Don Antonio Magnoli

Your Majesty,

My name is Antonio Magnoli, a Catholic Priest of the Church of Rome.

I hope you can read this email and the reason why I have decided to write to you is I am sure you will have heard the latest news about the little Charlie who is struggling between life and death.

The Supreme Court has decided to unplug the machines that keep the baby alive, as it suffers from a serious illness.
Moreover it also took away her parents from their “Will”in deciding if they could take care of him in other countries
Maybe you know that other states including Italy have offered to take care of this child and try other treatments, but this court ruling does not allow it.
I turn to your Majesty as Supreme Governor, I beg you to intervene on this human case, allow the little child to receive his necessary care. Your sensitivity as a Mother and Woman will touch you first.
Majesty there is no law that can ban the right to life. Allow with your intervention that this child may have a chance.
Your Majesty,
I hope and I trust in Your immediate intervention.
Thank you for your kind attention.
Best regards

Don Antonio Magnoli

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO