Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Siderno, mercoledì conferenza stampa per presentare il programma ufficiale della festività in onore di Maria SS. di Portosalvo e il "Tour della Canzone Italiana, Moda e Spettacolo 2014"

on . Postato in In primo piano

DI SEGUITO LA NOTA STAMPA DI AGOSTINO SANTACROCE-PRESIDENTE DELLA PRO LOCO DI SIDERNO:

SIDERNO- Si terrà  mercoledì 3 settembre p.v. alle ore 12.00 presso il Municipio di Siderno, la conferenza stampa per  presentare il programma ufficiale dei festeggiamenti in onore della patrona di Siderno, Maria SS. di Portosalvo che, tra l’altro nella serata conclusiva, nella tradizionale location, vedrà il concerto del cantante Riccardo Sinigallia, artista già ospite del Festival di Sanremo 2014.

Monasterace, martedì 2 la Festa dell'Unità coi ministri Poletti e Lanzetta

on . Postato in Politica

di Redazione

MONASTERACE - Un dibattito sulle tematiche legate al lavoro. E' il modo con cui il circolo del Partito Democratico di Monasterace, con in testa il segretario Teodoro Bucchino, ha inteso organizzare la Festa dell'Unità, che avrà luogo martedì 2 settembre a partire dalle 19 in piazza Porto Salvo. E lo si farà proprio col ministro al ramo Giuliano Poletti e con la titolare del dicastero agli Affari Regionali Maria Carmela Lanzetta.

Prevenzione sanitaria, tutto pronto per la tavola rotonda promossa da Articolo32Calabria

on . Postato in Ambiente e Sanità

di Redazione

Si terrà il prossimo 13 settembre con inizio alle 15 presso il palazzo della Cultura a Locri una tavola rotonda promossa dall'associazione Articolo32Calabria. «In quell’assise- si legge in una nota del presidente Angelo Rossino - senza strumentalizzazioni di sorta, ma anche senza sconti a nessuno, verranno denunciate tutte le inadempienze regionali in ambito di prevenzione sanitaria. A tale proposito, l’associazione comunica che è stata inviata una missiva ufficiale al direttore generale del Dipartimento Tutela della Salute Bruno Zito.

Smantellamento ferrovia, il comitato O'Strakon aderisce alla manifestazione del 15 settembre

on . Postato in Costume e Società

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Il Comitato O’strakon, pur non essendo l’espressione di alcuno schieramento partitico, è sempre stato sensibile alle problematiche del territorio e, soprattutto, di quelle di Marina di Gioiosa Jonica. Per questo motivo dunque, non può stare in silenzio a guardare i danni che il paese e tutta la zona subirebbero a seguito della soppressione dei binari di precedenza, di incrocio  e dei sistemi di segnalamento. 

Siderno: domani si procede con la raccolta degli oli esausti

on . Postato in Ambiente e Sanità

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

 

Giovedì 28 agosto sarà effettuata la raccolta degli oli vegetali esausti, gestita dalla Cooperativa Sociale “Felici da Matti” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Siderno. Il punto di ritrovo, è situato nel corso Garibaldi (vicino Municipio) a partire dalle ore 09.00 fino alle ore 12.00.

Arrestato Domenico Commisso per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente

on . Postato in Cronaca

DI SEGUITO LA NOTA STAMPA DEL COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI REGGIO CALABRIA:

VILLA SAN GIOVANNI – Nella giornata del 23 Agosto u.s., i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Villa San Giovanni hanno tratto in arresto COMMISSO Domenico di 44 anni, con pregiudizi penali, ritenuto responsabile del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Calabrese e le sue tante gatte da pelare: «Sul recupero dell'efficienza del personale comunale andremo avanti fino alla fine»

on . Postato in Politica

di Gianluca Albanese (ph. Enzo Lacopo)

LOCRI - L'occupazione abusiva degli spazi pubblici, lo stato di abbandono della villa comunale, il parcheggio selvaggio e l'assenza di sanzioni da parte della polizia municipale; la presenza di carcasse di animali morti nella carreggiata della nuova Statale 106 e il mancato funzionamento dei semafori negli incroci cittadini più importanti. Sono solo alcune delle criticità che i cittadini di Locri (quasi tutti col proprio nome e cognome, qualcuno con profili anonimi e impersonali), segnalano al sindaco Giovanni Calabrese utilizzando dei messaggi pubblici sul profilo di "facebook" del primo cittadino.

Martone, venerdì un incontro sul tema "Il culto arboreo della 'ntinna"

on . Postato in Arte e Cultura

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Venerdì 29 agosto alle 21, nel cuore del borgo antico di Martone, nell’ambito del Premio “Tony Silipo”- Amici di Martone, si svolgerà il convegno sul tema “Il culto arboreo della ‘ntinna”. Dopo i saluti del sindaco Giorgio Imperitura, relazioneranno: Pino Schirripa, docente di antropologia culturale alla Sapienza di Roma, Giovanni Pittari, esperto di Storia patria e tradizioni popolari, Angelo Maggio, cittadino onorario di Alessandria del Carretto.

Crimi: servono interventi finalizzati a ridurre il numero e la durata dei processi, senza diminuire la sicurezza dei cittadini

on . Postato in In primo piano


RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE NOTA DEL RESPONSABILE GIUSTIZIA VITO CRIMI, FEDERAZIONE PROVINCIALE DEL PARTITO DEMOCRATICO DI REGGIO CALABRIA

 

E’ indubbio che il tema della riforma della giustizia sia quanto mai attuale e c’è il convincimento, nel nostro partito, che si debba procedere, inderogabilmente, sulla strada delle riforme, considerati i problemi gravissimi in cui versa la giustizia del nostro Paese, tanto più nel meridione e nella nostra Calabria.

Sporting Locri e Ice Bucket Challenge: un campionato all'insegna della solidarietà

on . Postato in Sport

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

 

Anche lo Sporting Locri ha sposato la causa della raccolta fondi per finanziare la lotta  alla SLA, la sclerosi laterale amiotrofica, conosciuta anche come “Morbo di Lou Gehrig. Una malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria.

Marina di Gioiosa Ionica, il sindaco e il comandante della polizia municipale chiariscono i motivi che hanno spinto all'utilizzo dell'autovelox e del photored

on . Postato in In primo piano

di Emanuela Alvaro

MARINA DI GIOIOSA IONICA – Il sindaco, Domenico Vestito, e il comandante della polizia municipale, Settimio Ambrosio, in conferenza stampa per fornire chiarimenti sull’intento che ha portato alla decisione di istallare un photored al primo semaforo presente all’entrato nord del paese e utilizzare l’autovelox con postazione mobile alla presenza di un agente di polizia municipale. Chiarimenti per l’amministrazione resasi necessari dopo le notizie circolate nell’ultimo periodo e gli equivoci nati con delle associazioni di consumatori tra le quali il Codacons.

Reggio Calabria, martedì 2 settembre santa messa in ricordo di Chiara Arcadi

on . Postato in In primo piano

di Redazione

REGGIO CALABRIA- A quasi un mese dalla scomparsa della giovane Chiara Arcadi, 24enne, originaria di Roccella Jonica e  figlia del sostituto procuratore di Locri Ezio Arcadi, morta tragicamente in un incidente stradale la notte del 2 agosto scorso sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria tra gli svincoli di Sibari e Altomonte, nel suo ricordo sara’ celebrata una santa Messa nella Chiesa di S. Sebastiano al Crocifisso, di Reggio Calabria, alle ore 18.30 di martedì prossimo 2 settembre.

L'angolo acuto

MARIA GRAZIA LAGANA' E IL BEL TACER CHE NON FU MAI SCRITTO

«Non bisogna cedere al populismo di chi dice che i dipendenti ospedalieri sono imboscati: tutti i lavoratori del nostro ospedale sono persone serie e corrette e che spesso si sobbarcano dei doppi turni pur di fare il proprio dovere».

E' uno stralcio dell'intervento alla manifestazione di protesta di amministratori, sindacati e addetti ai lavori a tutela dell'ospedale di Locri, di Maria Grazia Laganà, una condanna in primo grado a due anni di reclusione (con sospensione della pena) per tentata truffa ai danni dell'allora Asl di Locri, falso e abuso.

La stessa Maria Grazia Laganà che, come ricorda un articolo del 2012 a firma dell'ottimo Pasquale Violi sul "Quotidiano della Calabria", dal febbraio del 2011 all'ottobre del 2012, mentre era in aspettativa dal suo posto di dirigente medico dell'ospedale di Locri (perché eletta nel 2008 parlamentare della Repubblica nelle liste del Pd) percepì ugualmente - a sua insaputa ? - oltre 4mila euro al mese di stipendio, come se avesse lavorato all'ospedale. 

Massimo rispetto per i dipendenti ospedalieri onesti che, per fortuna, sono la maggioranza, ma mai come in questo caso..."Un bel tacer non fu mai scritto". 

DIRITTO DI REPLICA AI SENSI DELLA LEGGE SULLA STAMPA:

L’angolo acuto, mi si conceda una battuta, in questo caso si è rivelato… ottuso.
Mi chiedo infatti che bisogno ci sia di mettere in atto una sistematica opera di delegittimazione della mia persona, anche a fronte dell’impegno comune che la politica ha intrapreso a tutela di un diritto di tutti i cittadini, quello alla salute, e di un bene collettivo come l’ospedale di Locri.
Delegittimazione che peraltro non ha sortito alcun effetto, dal momento che sono ben felice che i nostri concittadini hanno apprezzato la posizione che ho assunto sull’ospedale.
Se questa volta ho deciso di rispondere, è per ripristinare la verità sostanziale delle cose che un giornalista non può non conoscere: professionalmente e deontologicamente lo considero grave.
Per quanto riguarda la mia condanna in primo grado, mi sono difesa nel processo e non dal processo e pur rispettando la Magistratura e la sentenza, rivendico la mia innocenza e questo mi consente di camminare a pesta alta.
Voglio ricordare ai supercampioni dell’etica parolaia che io, un minuto dopo la mia condanna, ho deciso da sola di fare un passo indietro pur non rientrando nell’ambito di applicazione della legge Severino che all’epoca neanche esisteva.
Peraltro, non credo che questa vicenda possa impedirmi di esprimere una mia opinione sull’ospedale. Fino a prova del contrario, anche io sono una cittadina di questo Paese e anche io ho diritto a manifestare liberamente il mio pensiero, così come stabilisce la Costituzione. Oppure i diritti costituzionali esistono per alcuni e per altri no? E, ancora, si è garantisti con gli amici e giustizialisti con i “nemici”?
Mi chiedo come mai il giornalista che ha scritto l’articolo abbia riportato tante imprecisioni: francamente spero solo si tratti di disinformazione (e questo già ritengo sia grave per chi esercita tale professione) e non di malafede. A meno che non ci sia stata l'ispirazione di terze persone, di suggeritori occulti che però alla fine non ne rispondono né in sede penale, né in sede civile.
E’ notorio che sia stata io a segnalare l’anomalia del versamento dello stipendio dell’Asp durante il mio mandato parlamentare, nonostante la mia tempestiva richiesta di aspettativa; è altrettanto notorio che abbia restituito le somme erroneamente versate; e infine, la somma in questione è inferiore a quella indicata dal giornalista, evidentemente disinformato.
In tutti questi anni ho subito attacchi e aggressioni mediatiche gratuite. Ho taciuto per rispetto delle Istituzioni e della magistratura. Ma non posso accettare di essere insultata sine die e di subire ingiuste lesioni della mia onorabilità. È per questo che stavolta ho deciso di chiedere una rettifica, che sarà la prima e l’ultima, perché in futuro un confronto di questo tipo avverrà solo nelle sedi competenti. Per quanto mi riguarda, è una certezza.
Maria Grazia Laganà Fortugno

Fin qui la lettera dell'ex parlamentare Maria Grazia Laganà che abbiamo pubblicato integralmente. Ovviamente, la nostra storia personale e la nostra condotta quotidiana possono bastare a tranquillizzarla: non ci sono "terzi" che avrebbero "ispirato" la nostra nota pubblicata ieri, e chi ha la bontà di leggerci ogni giorno sa che di fronte ai fatti non guardiamo in faccia nessuno, e non esistono amici e nemici. Perché i fatti sono ostinati e quelli che mancavano nel nostro articolo sono stati riportati nella lettera della signora Laganà che, lo ripetiamo, abbiamo pubblicato integralmente. Siamo giornalisti, non ghost-writer e, quando e se sbagliamo, non sbagliamo mai in conto terzi.

Stentiamo, infine, a intravedere, nel nostro articolo qualsivoglia intento e o contenuto offensivo nei confronti della signora Laganà. Semmai, esso trae linfa dall'articolo 21 di quella Costituzione Italiana più volte richiamata nella sua lunga replica. (Gianluca Albanese)